Voglia di fare shopping? Alzi la mano chi non desidererebbe girare per negozi anche se, a volte, l’assenza di tempo da dedicare a questo piacere non consente di cedere alla tentazione di un nuovo acquisto. 

Ma gli scenari stanno cambiando (anzi, sono già cambiati!) e in questo mutevole panorama di Digital Transformation, gli shop online ci aiutano ad accorciare tempi e distanze. Questo è il futuro degli acquisti!

Ovviamente, per stimolare l’acquirente, ciò che conta è proporre un servizio interattivo e accattivante, come quello proposto dai Virtual Try On

Cosa sono i Virtual Try On? 

I Virtual Try On, come suggerito dal nome stesso (traducendo alla lettera dall’inglese: “provare un prodotto virtualmente”), permettono di indossare un modello 3D virtuale per capire se un capo o un accessorio stiano bene addosso, senza disporne fisicamente, grazie all’utilizzo di un’App e della realtà aumentata. 

Si tratta di un nuovo modo di intendere gli acquisti (di abbigliamento, ma non solo): dalle scarpe a un paio di occhiali, da un abito a una borsa, il Virtual Try On è un punto di svolta per le aziende del settore Fashion and Luxury e una grande opportunità all’interno di eventi ed esperienze online. 

Come funziona una App di VTO – Virtual Try On? 

Nulla di difficile, anzi. Per utilizzare la cosiddetta realtà aumentata, basta utilizzare un tool creato appositamente per questo servizio, di solito un’App, oltre che la camera e il display del proprio smartphone (o tablet): il tool permette di caricare le immagini reali da sovrapporre agli oggetti che si desidera provare. 

Questi tool sono quasi sempre pensati per sfruttare al meglio le tecnologie di image recognition per segnare i movimenti del volto e del corpo del consumer. Risultato? Una sincronia perfetta e realistica che farà venir voglia di completare l’acquisto online

Si tratta, in parole più semplici, di veri e proprio rendering in tempo reale.

Quali sono i vantaggi?

Vediamo nel dettaglio i vantaggi per le aziende:  

  • Coinvolgimento di più clienti – anche di chi non ha mai tempo, catturando una nuova fetta di mercato. 
  • Maggiore funzionalità dell’App – supportando al meglio il cliente, l’esperienza retail si fa più completa. 
  • Retail Enhanced Experience – grazie alla realtà virtuale, l’utente può visitare il negozio e l’azienda inviare informazioni sempre aggiornate.
  • Nuovi cataloghi in 3D – questo nuovo modo di presentare i prodotti aumenta la possibilità di vendita e abbatte i costi delle campionature fisiche, essendo le simulazioni altrettanto valide. 
  • Analisi dei dati completa – ultimo e importante punto da considerare è l’analisi dei dati, indispensabile per la crescita di un’azienda che, così, può studiare il proprio target e prevederne bisogni e desideri. 

E i vantaggi per i clienti? Certo, non mancano. Eccone alcuni: 

  • Maggiore sicurezza negli acquisti online (abbandonando qualche vecchia reticenza). 
  • Social engagement più alto, grazie alla possibilità di condividere la Virtual Try On.
  • Risparmio di tempo (e di stress), evitando spostamenti. 
  • Meno tasso di reso, essendo nettamente più soddisfatti. 
  • Maggior ritorno nell’e-commerce, innescando così una valida fidelizzazione.